Simone Casetta - PORTFOLIO

Nato a Milano nel 1961, Simone Casetta ha iniziato giovanissimo a lavorare come assistente presso lo studio e nella camera oscura dei fotografi Luciano Ferri e Gianni Greguoli e in seguito ha collaborato con fotografi di moda e pubblicità.
Il suo lavoro indipendente è iniziato nel 1981, con incarichi per ritratti e reportage da parte di aziende private e testate editoriali. Dagli gli anni ’90 si dedica principalmente al reportage sociale e alla ricerca personale, con la produzione di numerose serie di immagini realizzate in Europa, Africa, Asia e America Latina.

Cristina Scalabrini lavora nel mondo dell’editoria. A tempo perso intraprende progetti fotografici autonomi o in collaborazione con la Macelleria dei Perdenti. “Come cani nell’acqua” è un’esplorazione onirica del mondo animale in una serie di immagini scattate sott’acqua. Stampe 40x50 ai sali d’argento, montate su alluminio.